in questo momento su RadioCinema:

  • Traccia

  • Autore

  • Film

App iPhone | Podcast | Radiofrequenze

Demme, Anderson, De la Iglesia e Zalone incontrano il pubblico del Festival di Roma

Tornano all'Auditorium gli incontri di registi e attori con il pubblico: protagonisti Jonathan Demme, Wes Anderson, Roman Coppola, Spike Jonze, John Hurt, Álex de la Iglesia e Checco Zalone

Dopo il successo ottenuto negli anni scorsi, tornano al Festival Internazionale del Film di Roma (8-17 novembre 2013) gli incontri fra attori e registi e il pubblico, che quest’anno vedranno salire sul palco dell’Auditorium Parco della Musica Jonathan Demme, Wes Anderson, Roman Coppola, Spike Jonze, John Hurt, Álex de la Iglesia e Checco Zalone che parleranno con gli spettatori del loro rapporto con il cinema, commentando le sequenze più significative della propria carriera e rispondendo alle domande della platea.

Si inizia il 9  novembre alle ore 16 con John Hurt, straordinario interprete la cui carriera abbraccia quattro decenni di grande cinema. Protagonista di alcuni dei film di culto più amati dal pubblico di tutto il mondo, è stato al servizio di registi come Alan Parker (Fuga di mezzanotte, che gli valse il Golden Globe come miglior attore non protagonista e una nomination all’Oscar©), Ridley Scott (Alien, 1979), David Lynch (The Elephant Man, 1980), Michael Cimino (I cancelli del cielo, 1980), Gus Van Sant (Cowgirl – Il nuovo sesso, 1993), Robert Zemeckis (Contact, 1997). Partecipa a grandi produzioni come Harry Potter e la pietra filosofale (2001), Hellboy (2004) ed Hellboy 2: The Golene Army (2008) di Guillermo Del Toro. Tra i suoi film più recenti, Melancholia di Lars Von Trier (2011) ed Only Lovers Left Alive, presentato quest’anno in concorso al Festival di Cannes.

Il regista, sceneggiatore e produttore statunitense Jonathan Demme, allievo di Roger Corman, Premio Oscar® per Il silenzio degli Innocenti (1991) e autore di film come Philadelphia (1993) e Rachel sta per sposarsi (2008), incontrerà il pubblico domenica 10 novembre alle ore 16 presso la Sala Petrassi. Straordinario musicologo, ha lavorato con Neil Young e il “nostro” Enzo Avitabile oltre che con i Talking Heads e i Pretenders. L’incontro con Demme si svolge in occasione della prima mondiale di Fear of Falling, il suo nuovo film che fa parte del programma della sezione CinemaXXI, dedicata alle nuove correnti del cinema mondiale.

Lo stesso giorno, alle ore 17.30 presso il Teatro Studio, si svolgerà l’incontro con il regista e sceneggiatore spagnolo Álex de la Iglesia. Grande appassionato di fumetti, il cineasta spagnolo si ispira fin dagli esordi al cinema di Guillermo del Toro e Peter Jackson. Grande cinefilo, la sua opera prima, il film di fantascienza Azione mutante (1993), è prodotto da Pedro Almodóvar. Con El dia de la Bestia (1995) riceve il Goya come miglior regista. Il suo primo film in lingua inglese è del 2008, Oxford Murders – Teorema di un delitto con Elijah Wood e John Hurt. Ballata dell’odio e dell’amore viene presentato in concorso nel 2010 alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e si aggiudica il Leone d’Argento per la miglior regia.

Lunedì 11 novembre (sala Petrassi, ore 16) il pubblico del Festival avrà la possibilità di confrontarsi con uno dei artisti più geniali e controversi degli ultimi anni: Spike Jonze, regista di Essere John MalkovichIl ladro di orchidee e Nel paese delle creature selvagge, ideatore della discussa serie televisiva “Jackass”, autore di innovativi videoclip per i Beastie Boys, Arcade Fire, Björk, Chemical Brothers, R.E.M., Daft Punk, che presenterà in concorso al Festival il suo ultimo film, Her.

Mercoledì 12 novembre alle ore 17.30 “andrà in scena” l’incontro fra il regista, sceneggiatore e produttore cinematografico Wes Anderson e il regista, attore e produttore cinematografico Roman Coppola. Il “duetto” sarà l’occasione per approfondire la lunga collaborazione fra i due cineasti statunitensi che lavorano insieme fin dal 2004, con il film Le avventure acquatiche di Steve Zissou firmato da Anderson. Successivamente, i due collaborano alla pellicola Il treno per il Darjeeling (2007), diretta da Anderson, prodotta e co-sceneggiata da Coppola, e a Moonrise Kingdom – Una storia d’amore, il film che ha aperto il Festival di Cannes 2012 (regia Wes Anderson, sceneggiatura di Roman Coppola). L’incontro sarà seguito dalla proiezione del cortometraggio Castello Cavalcanti di Wes Anderson.

Ultimo appuntamento, giovedì 14 novembre, con  Checco Zalone, protagonista del momento con il film campione d’incassi Sole a catinelle. Alle ore 17, presso la Sala Petrassi, il versatile attore pugliese, comico, sceneggiatore e conduttore televisivo parlerà della sua carriera, dagli esordi come musicista fino agli ultimi successi cinematografici (Cado dalle nubi, 2009, e Che bella giornata, 2011, entrambi di Gennaro Nunziante), commentando le sequenze più divertenti dei suoi film e rispondendo alle domande degli spettatori.

Commenti

commenti