in questo momento su RadioCinema:

  • Traccia

  • Autore

  • Film

App iPhone | Podcast | Radiofrequenze

Amore, famiglia e psicanalisi in “Tutta colpa di Freud”

Dopo "Immaturi" e "Una famiglia perfetta" Paolo Genovese porta sul grande schermo un'altra commedia corale, con Marco Giallini nei panni di uno psicologo alle prese con i dilemmi sentimentali delle tre figlie. Interviste al regista e al cast.

Intervista a Marco Giallini e Anna Foglietta
Intervista a Vittoria Puccini
Intervista a Paolo Genovese
I problemi nelle relazioni d’amore? Secondo Paolo Genovese sono Tutta colpa di Freud. Il regista di Immaturi 1 e 2 e Una famiglia perfetta porta sul grande schermo una nuova commedia corale tratta, o meglio concepita, con il suo primo omonimo romanzo. Protagonisti del film Marco Giallini, Vittoria Puccini, Anna Foglietta, Alessandro Gassman, Claudia Gerini, Vinicio Marchioni e Laura Adriano.
La storia è quella di uno psicanalista di mezz’età alle prese con tre casi sentimentali disperati incarnati dalle sue stesse figlie: una lesbica che decide di diventare etero; una 18enne che perde la testa per un 50enne sposato e una libraia che s’innamora di un ladro di libri.
Con Tutta colpa di Freud Genovese realizza una delicata e divertente commedia sull’amore e sulla famiglia con la psicanalisi solo sullo sfondo, a dispetto del titolo.
Da segnalare nella (troppo ricca) colonna sonora del film il nuovo brano di Daniele Silvestri Tutta colpa di Freud, che fa da title-track.
Tutta colpa di Freud è nelle sale cinematografiche dal 23 gennaio, distribuito da Medusa in 400 copie.

Commenti

commenti