in questo momento su RadioCinema:

  • Traccia

  • Autore

  • Film

App iPhone | Podcast | Radiofrequenze

Alfonso Cuaròn con Gravity vince il premio del Sindacato Registi

Cuaròn si aggiudica il premio della DGA per il suo film spaziale e si candida come favorito all'Oscar battendo McQueen, Russell e Scorsese.

Alfonso Cuaròn vince un altro premio e fa un passo decisivo verso l’Oscar: il regista messicano ha vinto per il suo Gravity il DGA Award, il premio assegnato dal sindacato dei registi americani e che spiana la strada, di solito, nella categoria miglior regia. Dopo il premio dei produttori (PGA), ora il film di Cuaròn con George Clooney e Sandra Bullock è il più accreditato rivale per 12 anni schiavo, con American Hustle un’incollatura dietro: Gravity ha battuto in questa occasione i rivali che incontrerà il 2 marzo ossia Martin Scorsese per The Wolf of Wall Street, David Russell per American Hustle, Steve McQueen per 12 anni schiavo e Paul Greengrass per Capitan Phillips, l’unico che non sarà presente nelle cinquine dell’Academy, sostituito dal Payne di Nebraska.
I DGA, che si sono tenuti a Los Angeles per la 66^ volta, hanno premiato anche Jehane Noujaim  per il documentario The Square sulla rivolta egiziana a piazza Tahrir e Steven Soderbergh per la regia di Dietro i candelabri, film per il cinema che in America però è stato distribuito come film per la tv, categoria nella quale è stato premiato. Nella categoria invece delle serie televisive, Vince Gilligan ha vinto premio per la regia di Breaking Bad che si conferma la serie più premiata della stagione.

EMANUELE RAUCO

Commenti

commenti