in questo momento su RadioCinema:

  • Traccia

  • Autore

  • Film

App iPhone | Podcast | Radiofrequenze

Oscar, ritirata la nomination alla canzone di Alone Yet Not Alone

La nomination all'Oscar per l'omonimo film revocato per il comportamento scorretto del compositore Bruce Broughton

Torniamo a parlare di Oscar dopo le quote degli scommettitori che danno Sorrentino come favorito per la statuetta: l’Academy infatti ha ritirato la nomination per la miglior canzone originale ad Alone not yet Alone, brano contenuto nel film omonimo di Ray Bengston e George Escobar, composto da Bruce Broughton con testo scritto da Dennis Spiegel e interpretato dalla cantante tetraplegica Joni Eareckson Tada. E la colpa è proprio del compositore Broughton, stando alle dichiarazioni ufficiali dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences: il musicista infatti avrebbe approfittato del suo ruolo di governatore all’interno del consiglio dell’Academy per farsi promozione.
Membro del comitato esecutivo degli Oscar, Broughton ha mandato una mail per comunicare la sua presenza tra i candidati agli altri membri e ai governatori: “Non importa quanto fosse ben intenzionato  – ha dichiarato la presidentessa dell’Academy Cheryl Boone Isaacs – nella comunicazione, usando la propria posizione di ‘Governatore’ e attualmente membro del comitato per auto-promuoversi ha creato una situazione di vantaggio sleale”. Ora in gara restano 4 canzoni, quelle di Cattivissimo Me 2, Frozen – Il regno di ghiaccio, Lei e Mandela: Long Walk to Freedom, visto che l’Academy ha deciso di non candidare per l’Oscar una quinta canzone originale in sostituzione dell’esclusa Alone not yet Alone.

EMANUELE RAUCO

Commenti

commenti