in questo momento su RadioCinema:

  • Traccia

  • Autore

  • Film

App iPhone | Podcast | Radiofrequenze

Cortinametraggio premia Isacco tra animazione e storia

Tanti registi e attori accorsi a Cortina dove vincono i pupazzi di plastilina del poetico corto di Federico Tocchella e Un uccello molto serio di Lorenza Indovina che strappa risate in sala.

In una quinta edizione contrassegnata da una serata di gala dedicata al Nastro d’argento per la web series Una mamma imperfetta, scritta e diretta da Ivan Cotroneo, ieri mattina – in una Cortina svegliatasi sotto una copiosa nevicata -, è avvenuta la consegna dei premi delle sezioni competitive di Cortinametraggio.
Il premio CortiCommedy del valore di 3000 euro è stato assegnato a Isacco di Federico Tocchella perchè, come ha spiegato anche il presidente di giuria Paolo Genovese affiancato da Anna Foglietta, Marco Giallini e Vinicio Marchioni: “Il corto ha saputo trattare un tema arcaico e impegnativo in modo emozionante e suggestivo, mantenendo un equilibro tra leggerezza e profondità in grado di trasmettere allo spettatore la propria poetica narrativa”. Sempre il regista aggiunge che la perfetta fusione tra animazione e fiction li ha portati ad assegnare allo stesso corto anche il premio per la miglior sceneggiatura.
Per il ruolo più forte e ben scritto della sezione è stato assegnato il premio Bartorelli come miglior attrice alla cuoca in travaglio Antonella Civale, protagonista di La Bouillabaisse di Andrea Lanfredi e Nicola Parolini. Corto ideato, pensato e girato in sole 48 ore.
All’unanimità poi è stato assegnato a Edoardo Natoli il premio Bartorelli come miglior attore per Il tour di Davide di Nicola Sersale, studente italiano di una scuola di cinema inglese che per il ruolo dell’innamorato, di un surreale viaggio che coinvolge i passeggeri di un bus turistico in giro per Roma, ha scelto il giovane attore romano presente a Cortina anche con il suo corto Secchi, presentato in prima mondiale alle Giornate degli Autori della Mostra del cinema di Venezia.
La cerimonia si conclude con l’applauditissima regista Lorenza Indovina che sale su palco perchè Un uccello molto serio, tratto da un racconto omonimo di Niccolò Ammaniti contenuto in Il momento è delicato – si aggiudica il Trofeo Cortinametraggio e il premio RAi Cinema Channel.it lab del valore di 1000 euro, comprensivi dell’acquisto dei diritto del corto. Oltre ad essere stato, in sala, il cortometraggio che ha strappato più risate e applausi perchè tutto ciò che escogita un adultero per coprire il misfatto è costruito in un crescendo davvero esilarante.

Per la sezione Booktrailer, che vede la presenza di anno in anno, di opere sempre più curate e sempre meno legate all’idea di creare spot pubblicitari per libri, vince Emanuele Scaringi con La Collina per: “La pregevole semplicità e notevole immediatezza della comunicazione per immagini, che punta tutto su una doppia svolta narrativa per agganciare la curiosità dello spettatore in pochi secondi, riuscendovi appieno anche grazie all’attrice Valeria Solarino. Scelta musicale e tone of voice sono fondamentali nel turning point, ovvero in quel percorso che porta dal disorientamento alla comprensione del messaggio”.
Premio Rai 5 per la comunicazione del libro va a Chiedi alla Luna di Davide di Pumpo.
Premio del pubblico “RECREA” a Cadavere squisito di Remigio Guadagnini.

Inoltre quest’anno si è aggiunto il concorso Istagram che ha visto trionfare Leapin’ Lads dell’utente THEREALGOOD e quello per la migliore web series assegnato a The Pills di Luca Vecchi: “Per le doti di freschezza, originalità e forte tasso di comicitá e anticonformismo, usando del gioco del politicamente scorretto in maniera intelligente e mai fine a se stesso.” (Alla serie anche il premio per la miglior regia).
Miglior sceneggiatura viene assegnato a Le cose brutte di Ludovico Bessegato.

Il direttore Maddalena Mayneri salutando e ringraziando i numerosi registi, attori, giornalisti presenti ha dato appuntamento per l’edizione numero 10 del Cortimanetraggio, auspicandosi così – nel 2015 – di poter riprendere la numerazione delle edizioni comprendendo la kermesse originaria.

GIOVANNA BARRECA

Commenti

commenti