in questo momento su RadioCinema:

  • Traccia

  • Autore

  • Film

App iPhone | Podcast | Radiofrequenze

Mike Leigh a Roma presenta la vita di William Turner

Mr. Turner è il biopic del celebre pittore inglese che ha aperto il concorso di Cannes 67. Protagonista un Timothy Spall da premio

Scheda film informazioni

Dopo il concorso di Cannes 67 Mr. Turner, il nuovo film di Mike Leigh, già vincitore della Palma d’oro nel ’96 con Segreti e bugie e di un premio alla regia nel ’93 con Naked, arriva nelle sale italiane, assieme all’autore e all’attrice Marion Bailey, giunti a Roma per presentarlo. Il film racconta la vita di William Turner, forse il più grande pittore inglese, concentrandosi sugli ultimi anni della sua vita, la scelta di esplorare nuove forme di pittura e di vita, dividendosi tra la casa in cui lavora e “convive” con una cameriera e un’abitazione sul mare, in cui in incognito ama una tenutaria di pensione.
Interpretato da Timothy Spall, un Turner che grugnisce e fatica a comunicare ma che sa come esprimere un emozione, tra gli attori preferiti di Leigh, Mr. Turner è un dramma biografico che racconta allo stesso tempo la vita privata, anche segreta, del protagonista e la sua arte, il modo in cui i suoi rapporti umani influenzarono il modo di vedere i paesaggi, il mare, le navi al centro della sua opera, tanto da farsi legare all’albero di una nave per vedere una tempesta dall’interno e poterla fedelmente dipingere. Mr. Turner è stato accolto piuttosto bene sulla Croiesette e in tutto il mondo, ottenendo 4 nomination all’Oscar.

EMANUELE RAUCO

Commenti

commenti

Immagini galleria fotografica
Video trailer e filmati

Recensionescritta da Emanuele Rauco

Dopo il concorso di Cannes 67 Mr. Turner, il nuovo film di Mike Leigh, già vincitore della Palma d’oro nel ’96 con Segreti e bugie e di un premio alla regia nel ’93 con Naked, arriva nelle sale italiane, assieme all’autore e all’attrice Marion Bailey, giunti a Roma per presentarlo. Il film racconta la vita di William Turner, forse il più grande pittore inglese, concentrandosi sugli ultimi anni della sua vita, la scelta di esplorare nuove forme di pittura e di vita, dividendosi tra la casa in cui lavora e “convive” con una cameriera e un’abitazione sul mare, in cui in incognito ama una tenutaria di pensione.
Interpretato da Timothy Spall, un Turner che grugnisce e fatica a comunicare ma che sa come esprimere un emozione, tra gli attori preferiti di Leigh, Mr. Turner è un dramma biografico che racconta allo stesso tempo la vita privata, anche segreta, del protagonista e la sua arte, il modo in cui i suoi rapporti umani influenzarono il modo di vedere i paesaggi, il mare, le navi al centro della sua opera, tanto da farsi legare all’albero di una nave per vedere una tempesta dall’interno e poterla fedelmente dipingere. Mr. Turner è stato accolto piuttosto bene sulla Croiesette e in tutto il mondo, ottenendo 4 nomination all’Oscar.

EMANUELE RAUCO

Commenti

commenti

Colonna Sonora info e playlist
Nessuna colonna sonora per questa scheda
Interviste i protagonisti raccontano

Intervista a Mike Leigh a cura di Emanuele Rauco
Intervista a Marion Bailey a cura di Emanuele Rauco

Dopo il concorso di Cannes 67 Mr. Turner, il nuovo film di Mike Leigh, già vincitore della Palma d’oro nel ’96 con Segreti e bugie e di un premio alla regia nel ’93 con Naked, arriva nelle sale italiane, assieme all’autore e all’attrice Marion Bailey, giunti a Roma per presentarlo. Il film racconta la vita di William Turner, forse il più grande pittore inglese, concentrandosi sugli ultimi anni della sua vita, la scelta di esplorare nuove forme di pittura e di vita, dividendosi tra la casa in cui lavora e “convive” con una cameriera e un’abitazione sul mare, in cui in incognito ama una tenutaria di pensione.
Interpretato da Timothy Spall, un Turner che grugnisce e fatica a comunicare ma che sa come esprimere un emozione, tra gli attori preferiti di Leigh, Mr. Turner è un dramma biografico che racconta allo stesso tempo la vita privata, anche segreta, del protagonista e la sua arte, il modo in cui i suoi rapporti umani influenzarono il modo di vedere i paesaggi, il mare, le navi al centro della sua opera, tanto da farsi legare all’albero di una nave per vedere una tempesta dall’interno e poterla fedelmente dipingere. Mr. Turner è stato accolto piuttosto bene sulla Croiesette e in tutto il mondo, ottenendo 4 nomination all’Oscar.

EMANUELE RAUCO

Commenti

commenti

Audiorecensione