in questo momento su RadioCinema:

  • Traccia

  • Autore

  • Film

App iPhone | Podcast | Radiofrequenze

Eli Wallach salutato da Pesaro

Mentre l'attore premio Oscar moriva nella sua casa di New York, alla Mostra del Nuovo cinema di Pesaro veniva proiettato il corto di Canemaker con la sua voce.

Il premio Oscar Eli Wallach è morto ieri sera all’età di 98 anni, proprio mentre nella splendida Piazza del Popolo di Pesaro, durante la Mostra Internazionale del cinema nuovo, veniva proiettato The Moon and The Son: An Imagined Conversation alla presenza del suo regista John Canamaker che, per questo cortometraggio, nel 2006 si aggiudicò l’Oscar sbaragliando le grandi major dell’animazione americana.
Il premio Oscar Eli Wallach (Premio alla carriere ricevuto nel 2010) nel corto prestò la voce al padre del protagonista in un lavoro sperimentale che combina memoria, fatti, filmati, foto e animazione. Una storia autobiografica nata mentre il regista italo-americano era nel nostro Paese. Eli Wallach fu il volto iconico di tanti spaghetti western (a partire da Baby Doll – La bambola viva di Elia Kazan nel 1956 e I magnifici sette di John Sturges nel 1960) ma soprattutto in Italia è ricordato per essere stata la voce de “il brutto” ne Il buono, il brutto, il cattivo di Sergio Leone, nuovamente in sala restaurato dal 17 luglio. Nel nostro Paese lavorò anche per Giuseppe Colizzi in I quattro dell’Ave Maria, in Viva la muerte… tua! di Duccio Tessari L’ulima chance di Maurizio Lucidi e in Attenti al buffone di Alberto Bevilacqua lo dirige nella commedia Attenti al buffone.
L’attrice Anna Jackson, sua compagna di lavoro a teatro e sposa dal 1948 gli regalò tre figli.

GIOVANNA BARRECA

Commenti

commenti

Tags:, , , ,

Favicon scritto da Giovanna Barreca il 25.06.2014 alle 14:17