in questo momento su RadioCinema:

  • Traccia

  • Autore

  • Film

App iPhone | Podcast | Radiofrequenze

Al via le riprese di “Italian Race” di Matteo Rovere

Si gira all'Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, anche durante la settimana del Gran Turismo, il film sul mondo delle competizioni automobilistiche con Stefano Accorsi

Sono iniziate il 1° ottobre le riprese di Italian Race, il nuovo film di Matteo Rovere (Un gioco da ragazze, Gli sfiorati) ambientato all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola.

Le riprese a Imola termineranno con il fine settimana di gara del campionato GRAN TURISMO (all’interno dell’Aci Racing Weekend) il prossimo 11 e il 12 ottobre e coinvolgeranno i vari team in gara, tra i quali: Antonelli, Bonaldi, MP1 Corse, Heaven, RC Motorsport, Eurotec, Scuderia Baldini, Easy Race.

Il coinvolgimento dell’Autodromo di Imola è stato fondamentale per la realizzazione del film, l’Autodromo infatti permetterà di realizzare gran parte delle sequenze di gara.

Pietro Benvenuti (Direttore Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari) dichiara: “E’ motivo di grande soddisfazione vedere che una Casa di produzione importante come la Fandango abbia scelto l’Autodromo e la città di Imola come scenografia principale del film che stanno girando sul mondo delle competizioni. Per tradizione, storia e caratteristiche tecniche, non poteva esserci location più adatta per ambientarlo. Da parte nostra ci siamo adoperati per mettere la troupe e Stefano Accorsi nelle migliori condizioni possibili e sono convinto che i nostri sforzi siano riusciti ad agevolare in modo consistente il loro lavoro. Ci vorrà del tempo, ma siamo curiosi di vedere il prodotto finale, dove l’Autodromo e la città di Imola saranno ancora una volta… attori principali!”.

Prodotto da Domenico Procacci, Italian Race è una produzione Fandango con Rai Cinema. Scritto da Matteo Rovere, Filippo Gravino e Francesca Manieri, l’organizzatore generale è Elia Mazzoni, la fotografia è di Michele D’Attanasio, il montaggio è di Gianni Vezzosi, le scene sono di Alessandro Vannucci, i costumi di Cristina La Parola e il suono di Angelo Bonanni. Il film è interpretato da Stefano Accorsi e dalla esordiente Matilda De Angelis.

Commenti

commenti