in questo momento su RadioCinema:

  • Traccia

  • Autore

  • Film

App iPhone | Podcast | Radiofrequenze

BIF&ST

Bari, 23 - 30 gennaio 2010

bifest2009_small





Presentato il programma della seconda edizione del Festival del Film e della Tv di Bari

bifest23/12/09 – La seconda edizionedel ”BIF&ST – Bari International Film&Tv Festival”, in programma nel capoluogo pugliese dal 23 al 30 gennaio 2010, si svolgerà sotto il segno di “8½” in onore di Federico Fellini, del quale il 20 gennaio 2010 ricorrono i 90 anni dalla nascita. 8½ sono i giorni di durata del festival, infatti, con la pre-inaugurazione fissata per venerdì 22 gennaio con il musical “Nine” di Rob Marshall (già regista di “Chicago”), ispirato al capolavoro felliniano e interpretato da Daniel Day-Lewis, Marion Cotillard, Penélope Cruz, Nicole Kidman, Judy Dench, Sophia Loren e altri attori italiani fra i quali Ricky Tognazzi, Elio Germano, Valerio Mastandrea e Martina Stella. L’inaugurazione ufficiale avverrà invece sabato 23 e la manifestazione si svolgerà nel rinato Teatro Petruzzelli, nella Multisala Galleria, nel Teatro Kursaal Santalucia, nei cinema ABC e Piccolo di Santo Spirito, al Cineporto di prossima apertura nella Fiera del Levante, oltre che in altri luoghi della città (Università degli Studi, Camera di Commercio, Libreria Feltrinelli, Santa Teresa dei Maschi, Sala Murat).

Il BIF&ST 2010 – sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – è promosso dalla Regione Puglia-Assessorato al Mediterraneo con la collaborazione del Comune di Bari, dell’Assessorato regionale al Turismo, della Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia, della Provincia di Bari e dell’Università degli Studi di Bari. E’ organizzato dall’Apulia Film Commission ed è diretto dal suo ideatore Felice Laudadio, affiancato dai vicedirettori Enrico Magrelli e Marco Spagnoli.

LE ANTEPRIME DEL BIF&ST

“Nine”, di Rob Marshall, come già detto è ispirato a “8½”, ma in particolare ai suoi due rifacimenti musicali con Raul Julia e Antonio Banderas messi in scena sui palcoscenici di Broadway. Felliniana è anche la denominazione dei riconoscimenti alla carriera che verranno consegnati nel corso del festival a Gianni Amelio, Marco Bellocchio, Valerio De Paolis, Francesco Maselli, Giuliano Montaldo, Francesco Rosi, Armando Trovajoli e Margarethe von Trotta. E ancora Fellini nei film inclusi nei Tributi dedicati a Tonino Guerra e Valerio De Paolis.

L’inaugurazione ufficiale del Bif&st avverrà sabato 23 gennaio al Teatro Petruzzelli con la presentazione in anteprima assoluta italiana di un altro film attesissimo, “The lovely bones” (“Amabili resti”) diretto da Peter Jackson (il regista del “Signore degli anelli”) con Mark Wahlberg, Rachel Weisz, Susan Sarandon e Stanley Tucci, ricavato dall’omonimo romanzo di Alice Sebold. Il film è distribuito dalla Universal.

Le altre Anteprime cinematografiche fuori concorso del Bif&st al Petruzzelli includono, in un elenco per il momento ancora incompleto:
“Away we go” di Sam Mendes (regista di “American Beauty”, “Road to Perdition” e “Revolutionary Road”), distributo dalla BiM
“Un prophete” di Jacques Audiard con Niels Arestrup, sempre della BiM.
“Cendres et sang” di Fanny Ardant, al suo debutto come regista.
“I saw the sun” di Mahsun Kirmizigül, film candidato dalla Turchia al Premio Oscar per il miglior film straniero.
“American Faust: from Condi to Neo-Condi” di Sebastian Doggart (film documentario USA in prima europea).

Il Teatro Petruzzelli ospiterà anche, lunedì 25 gennaio alle 17, l’anteprima mondiale di una importante fiction italiana prodotta per RAI Fiction-RAI Uno, inclusa nella sezione Cinema&Fiction del Bif&st, che sarà annunciata nei prossimi giorni.

Di Marco Turco è la regia di un film di lungometraggio che verrà presentato nella Multisala Galleria domenica 24: “La straniera”, interamente girato in Piemonte, a Torino in particolare.

Un altro film in anteprima assoluta in programma alla Multisala Galleria è “La strategia degli affetti” di Dodo Fiori, con l’attore barese Paolo Sassanelli, distribuito da Cinecittà Luce.

La serata finale per la consegna dei premi attribuiti dalle giurie si svolgerà al Teatro Petruzzelli il 30 gennaio e sarà condotta da Livia Azzariti. E’ previsto un concerto con musiche di Armando Trovajoli eseguite dall’Autore e dal Collegium Musicum diretto da Rino Marrone. La regia teatrale è di Piero Maccarinelli.


PER IL CINEMA ITALIANO – ItaliaFilmFest

ItaliaFilmFest/Lungometraggi è la rassegna competitiva che, come lo scorso anno, vede in concorso i migliori 15 film italiani del 2009, prescelti da un Comitato di selezione composto da 11 autorevoli critici cinematografici: Maurizio Cabona (Il Giornale), Valerio Caprara (Il Mattino), Alberto Crespi (l’Unità), Paolo D’Agostini (La Repubblica), Silvio Danese (Quotidiano Nazionale-Il Giorno), Fabio Ferzetti (Il Messaggero), Oscar Iarussi (La Gazzetta del Mezzogiorno), Alessandra Levantesi (La Stampa), Paolo Mereghetti (Corriere della Sera), Piero Spila (Sindacato nazionale critici cinematografici), Dario Viganò (Rivista del cinematografo). Erano ammessi alla selezione i film distribuiti in sala o passati nei festival internazionali nel periodo compreso fra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2009.

Questi i 15 film prescelti:

QUESTIONE DI CUORE di Francesca Archibugi
GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA di Pupi Avati
VINCERE di Marco Bellocchio
MAR NERO di Federico Bondi
LA DOPPIA ORA di Giuseppe Capotondi
LO SPAZIO BIANCO di Francesca Comencini
LA PRIMA LINEA di Renato De Maria
MAR PICCOLO di Andrea de Robilant
L’UOMO CHE VERRA’ di Giorgio Diritti
TUTTA COLPA DI GIUDA di Davide Ferrario
COSMONAUTA di Susanna Nicchiarelli
IL GRANDE SOGNO di Michele Placido
FORTAPASC di Marco Risi
L’UOMO NERO di Sergio Rubini
BAARIA di Giuseppe Tornatore.

La giuria internazionale, presieduta dalla regista Margarethe von Trotta e composta dal produttore Premio Oscar Cedomir Kolar, dal direttore di festival Moritz de Hadeln, dalla attrice Greta Scacchi, dai critici Klaus Eder e Grazyna Torbicka, attribuirà i seguenti riconoscimenti:
– Premio Mario Monicelli per la miglior regia
– Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto
– Premio Suso Cecchi D’Amico per la migliore sceneggiatura
– Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista
– Premio Gian Maria Volonté per il miglior attore protagonista
– Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche
– Premio Giuseppe Rotunno per il miglior direttore della fotografia
– Premio Dante Ferretti per il miglior scenografo
– Premio Roberto Perpignani per il miglior montatore
– Premio Piero Tosi per il miglior costumista.

La giuria del pubblico, composta da 50 spettatori e presieduta dalla produttrice e attrice Zeudi Araya, attribuirà i seguenti riconoscimenti ai lungometraggi:

– Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore
– Premio Vittorio Gassman per un giovane attore rivelazione
– Premio Alida Valli per una giovane attrice rivelazione.

ItaliaFilmFest/Cortometraggi
è invece la rassegna competitiva di 18 film italiani di cortometraggio selezionati dalla direzione artistica fra quelli distribuiti nelle sale o passati nei festival nazionali e internazionali nel periodo compreso fra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2009. Questi i film selezionati:

“Uerra” di Paolo Sassanelli (16′)
“Il gioco” di Adriano Giannini (18′)
“TV” di Andrea Zaccariello (13′)
“L’arbitro” di Paolo Zucca (16′)
“Luigi Indelicato” di Bruno e Fabrizio Urso (14′)
“L’amore è un giogo” di Andrea Rovetta (13′)
“Mille giorni di Vito” di Elisabetta Pandimiglio (10′)
“7 ½ al grammo” di Matteo Dell’Angelo (13′ 30”)
“La preda” di Francesco Apice (18′)
“Sa promissa” di Ilaria Godani e Giuliano Oppes (26′)
“Nel ventre della balena” di Giuseppe Petito (14′)
“Il mio ultimo giorno di guerra” di Matteo Tondini (19′)
“So che c’è un uomo” di G. Cappai (24’)
“Il soffio della terra” di Stefano Russo (15’)
“L’altra metà” di Pippo Mezzapesa (12’)
“L’ape e il vento” di Massimiliano Camaiti (12’41”)
“La pagella” di Alessandro Celli (11’28”)
“Ice Scream” di Roberto De Feo e Vito Palumbo (22’).
“La giuria del pubblico”, composta da 30 spettatori e presieduta dalla regista Enrica Fico Antonioni, attribuirà il

ItaliaFilmFest/Documentari comprende infine i 13 film italiani documentari selezionati dalla direzione artistica e dal critico Maurizio Di Rienzo fra quelli distribuiti nelle sale o in DVD o passati nei festival nel periodo compreso fra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2009. Questi i documentari selezionati:

“Alda Merini: una donna sul palcoscenico” di Cosimo Damiano Damati (72′)
“Di me cosa ne sai” di Valerio Jalongo (79′)
“Housing” di Federica Di Giacomo (91′)
“Noi che siamo ancora vive” di Daniele Cini (80′)
“Piombo fuso” di Stefano Savonna (82′)
“La bocca del lupo” di Pietro Marcello (67’)
“Radio Singer” di Pietro Balla (52’)
“W Union Square” di Enzo Aronica (20’)
“Giallo a Milano” di Sergio Basso (75’)
“Corde” di Marcello Sannino (55’)
“The Cambodian Room” di Tommaso Lusena e Giuseppe Schillaci (55’)
“L’amore e basta” di Stefano Consiglio (72’)
“L’Aquila bella mè” di Pietro Pelliccione e Mauro Rubeo (supervisione di Daniele Vicari, 100′)

La giuria del pubblico, composta da 30 spettatori, presieduta da Gianni Minà, attribuirà il Premio Vittorio De Seta per il miglior regista di film documentario. Fuori concorso sono stati inoltre selezionati i seguenti documentari diretti da autori di cinema:

“Armando testa: povero ma moderno” di Pappi Corsicato (50′)
“I Tiburtinoterzo” di Roberta Torre (24’)
“La notte quando è morto Pasolini” di Roberta Torre (26′)
“L’oro di Cuba” di Giuliano Montaldo (74’)

PUGLIA E CINEMA
Scelti quattro documentari girati in Puglia che toccano temi, problemi e paesaggi pugliesi:

“Chi è di scena. Il Petruzzelli torna a vivere” di Maurizio Sciarra (73’)
“Due passi indietro” di Mauro Ascione e Emanuele Tammaro (59’)
“A li tempi miei era tutta campagna” di Chiara Zilli (60’)
“I luoghi dell’altro” di Nene Grignaffini e Francesco Conversano (67’).


PREMIO OPERA PRIMA

Il Premio Opera Prima Francesco Laudadio per il miglior regista esordiente, giunto alla sua terza edizione, è stato attribuito ex-aequo a “Good morning Aman” di Claudio Noce e a “Dieci inverni” di Valerio Mieli, 2009

CINEMA SUL CINEMA
Verranno presentati, fuori concorso, 9 documentari dedicati al cinema e ai suoi protagonisti, tutti prodotti nel 2009 e passati in vari festival internazionali o usciti in DVD:

“Hollywood sul Tevere” di Marco Spagnoli
“Giuseppe De Santis” di Carlo Lizzani
“Negli occhi” di Daniele Anzellotti e Francesco Del Grosso (su Vittorio Mezzogiorno)
“Vittorio D.” di Mario Canale e Annarosa Morri (su Vittorio De Sica)
“Scola le satiriste” di Jean Gili (su Ettore Scola)
“Sorriso amaro” di Maite Carpio (su Silvana Mangano)
“Pietro Germi: il bravo, il bello, il cattivo” di Claudio Biondi
“Florestano Vancini” di Fabio Micolano (75’)
L’uomo con la bocca storta di Emanuele Salce e Andrea Pergolari (su Luciano Salce, 60’).

Cinema&Fiction

Nella rassegna non competitiva di tv movie, miniserie, pilots, documentari e lunghe serie italiane e internazionali realizzate per le televisioni di tutto il mondo, saranno presentate invece:

“Boris 3″ di Davide Marengo (Fox Channels Italy)
“Freefall” di Dominic Savage (BBC, UK)
“The last days of the Lehman Brothers” di Michael Samuels (BBC,UK)
“Father and Son” di Brian Kirk (ITV, UK)
“Stronger than War” di Sergej Basin (TV Channel Russia)
“Libertade 21″ di Sergio Graziano (Radiotelevisão Portuguesa-RTP e SP Televisão)
“Revivre di Haim Bouzaglo” (ARTE France)
“Rescue Special Operations” di Ian Barry (Channel 9 Television, Australia)

Prevista anche una sezione per i documentari e una retrospettiva su LA PIOVRA, fiction televisiva di taglio civile e socialeche ha fatto storia.

Tra iTributi e retrospettive si distinguono quella sul CINEMA SOCIO/POLITICO ITALIANO, con Francesco Rosi, Elio Petri, Gian Maria Volonté, il TRIBUTO A TONINO GUERRA PER I SUOI 90 ANNI e quello a VALERIO DE PAOLIS e al GRANDE CINEMA INTERNAZIONALE BIM, e il WINSPEARE DAY.

Una sezione speciale sarà dedicata a CINEMA E AMBIENTE, madrina Greta Scacchi, mentre dal 23 al 30 gennaio ci saranno 8 lezioni di cinema in forma di dialogo tenute da 8 prestigiosi cineasti, al termine della proiezione di un loro film, a confronto con altri 8 cineasti e personalità della cultura:

23 gennaio: Gianni Amelio (Colpire al cuore) dialoga con Marco Turco
24: Marco Bellocchio (Buongiorno, notte) dialoga con Francesca Comencini
25: Francesco Maselli (Il sospetto) dialoga con Nichi Vendola
26: Valerio De Paolis (21 grammi) dialoga con Andrea Molajoli
27: Giuliano Montaldo (Sacco e Vanzetti) dialoga con Daniele Vicari
28: Lezione di cinema a sorpresa
29: Armando Trovajoli (Profumo di donna) dialoga con Walter Veltroni
30: Margarethe von Trotta (Il lungo silenzio) dialoga con Ugo Gregoretti.

Nelle Lezioni sul cinema socio/politico italiano, cinque critici e docenti universitari di cinema terranno all’Università di Bari altrettanti incontri dedicati ad alcuni protagonisti del cinema socio/politico italiano ed europeo. I temi, i relatori, le date:

25 gennaio: su Gianni Amelio (Gian Piero Brunetta)
26: su Marco Bellocchio (Anton Giulio Mancino)
27: su Elio Petri (Orio Caldiron)
28: su Margarethe von Trotta (Ester De Miro D’Ajeta)
29: su Francesco Rosi (Jean Gili)
Scrivere il cinema – Scrivere la fiction – Uno sceneggiatore di fiction, Daniele Cesarano, e una sceneggiatrice di cinema, Doriana Leondeff, terranno un seminario che, basato su film e fiction o spezzoni di essi, racconti genesi e struttura narrativa del film per il cinema e la televisione, con prove sperimentali di scrittura. Dal 25 al 29 gennaio.

Con Essere attori, due celebri casting directors, Barbara Giordani e Beatrice Kruger, illustreranno ad aspiranti attori e attrici tecniche e metodi per accedere ai provini per il cinema e la televisione, con predisposizione al Cineporto di un set per effettuare provini con la partecipazione attiva di alcuni fra i registi presenti a Bari nei giorni del festival (vedi scheda acclusa). Dal 24 al 29 gennaio.

Fare critica è il Laboratorio di critica cinematografica nel corso del quale recensire film del programma, fare interviste per stampa, radio e tv, condurre discussioni critiche, a cura di Paolo D’Agostini, critico cinematografico del quotidiano ”La Repubblica”. Dal 25 al 29 gennaio.

Rising Stars è il titolo degli incontri con giovani ma già affermati attori e registi italiani, a cura di Franco Montini, mentre nel programma spiccano anche vari momenti di confronto e studio come la Tavola rotonda ”Quale 2010 per la fiction italiana?” (24 gennaio), il Meeting sulle strategie di intervento 2009-2010 dell’Apulia Film Commission a sostegno del cinema italiano (29 gennaio), la Tavola rotonda sul tema ”Punti di forza del cinema italiano: gli attori” (30 gennaio).

Programma completo su: www.bifest.it

Commenti

commenti

Favicon scritto da Redazione il 23.12.2009 alle 12:53