in questo momento su RadioCinema:

  • Traccia

  • Autore

  • Film

App iPhone | Podcast | Radiofrequenze

Carbonia Film Festival, le novità

Francesco Giai Via è il nuovo direttore artistico della kermesse sarda, che cambia nome, temi e format

Dal 2016 il Mediterraneo Film Festival cambia nome in Carbonia Film Festival e si avvale della direzione artistica del critico e programmatore Francesco Giai Via.
Un cambio che segue una nuova linea di trasformazione e si traduce nell’idea di un Festival che sappia unire eventi e anteprime per il grande pubblico a una selezione in concorso di opere internazionali di finzione e documentario legate ai temi del lavoro e delle migrazioni. Una attenzione particolare sarà rivolta al pubblico più giovane con eventi e proiezioni per gli allievi delle scuole del territorio e studenti di cinema provenienti da tutta Italia.
Già dal 2008 il Festival cinematografico, a cadenza biennale, aveva trovato una sua sede stabile a Carbonia, nel sud ovest della Sardegna, una città costruita come luogo per ospitare il lavoro e i lavoratori giunti da ogni dove, città simbolo del percorso difficile, ma anche di riscatto attraverso cui queste persone hanno affermato la propria dignità.
Aperto a tutte le opere di fiction e documentarie, di lungo o cortometraggio, il Carbonia Film Festival presenta il meglio della produzione internazionale legata ai temi del lavoro e della migrazione. L’ottava edizione del Carbonia Film Festival si svolgerà a Carbonia da mercoledì 12 a domenica 16 ottobre 2016 con una serata di anteprima sabato 8 ottobre 2016. Quest’anno il Festival è articolato in tre sezioni competitive internazionali con premi in denaro, e in una serie di eventi speciali, masterclass, workshop, panel, proiezioni dedicate alle scuole, concerti e mostre.

Francesco Giai Via

Francesco Giai Via

Fulcro del Festival, insieme alla presenza di numerosi ospiti nazionali ed internazionali, sarà il Concorso “Cinema/Lavoro/Migrazioni” che ospiterà tre sezioni competitive, allo scopo di divulgare e promuovere la conoscenza dell’uomo attraverso storie che abbiano come tema dominante il lavoro e/o migrazione.
Il concorso è articolato in tre sezioni competitive con premi in denaro:
1) CONCORSO “CARBONIA 16” dedicato ai lungometraggi di fiction, assegna al miglior film un premio in denaro di € 5.000,00 attribuito da una giuria nominata dalla Direzione del Festival. A questo premio va ad aggiungersi il Premio del Pubblico del valore di € 1.000,00 attribuito tramite votazione degli spettatori che partecipano alle proiezioni.
2) CONCORSO “DOC IN FABBRICA” dedicato ai lungometraggi documentari, assegna al miglior film un premio in denaro di € 5.000,00 attribuito da una Giuria nominata dalla Direzione del Festival. A questo premio va ad aggiungersi il premio Giuria Circoli del Cinema del valore di € 1.000,00, attribuito da una giuria di iscritti ai Circoli del Cinema della città di Carbonia.
3) CONCORSO “MICCE CORTE” dedicato ai cortometraggi di fiction, documentari e di animazione, assegna il Premio Cortissimo del valore di € 1.500,00 attribuito da una giuria composta da selezionatori e organizzatori di Festival dedicati al cortometraggio in Sardegna. Questa sezione assegnerà anche un premio Cinema Giovani attribuito da una
giuria composta dai giovani vincitori del bando, di prossima pubblicazione, “Carbonia Cinema Giovani” rivolto agli iscritti dei corsi di studi
cinematografici della facoltà universitarie italiane. Per prendere visione del regolamento e iscriversi al concorso è sufficiente
visitare il sito del Festival all’indirizzo www.carboniafilmfest.org e compilare il
modulo di iscrizione on-line entro e non oltre 30/06/2016.

Redazione

Commenti

commenti

Favicon scritto da cinematografo.it il 02.05.2016 alle 00:00