in questo momento su RadioCinema:

  • Traccia

  • Autore

  • Film

App iPhone | Podcast | Radiofrequenze

Harry Potter 7 – Parte I

7 libri per 7 episodi: arriva un primo assaggio del gran finale della saga dedicata al celeberrimo maghetto, ormai non più bambino

19/11/10 – Saranno tristi i fedeli seguaci del maghetto nato dalla penna di J.K. Rowling: ormai anche sugli schermi la saga fantasy dedicata alla sua storia volge all’epilogo. Arriva infatti la prima delle due parti dedicate al settimo capitolo, intitolata Harry Potter e i Doni della Morte. La scelta degli sceneggiatori è stata quella di suddividere la storia in due episodi per non trascurare nessun elemento fondamentale per la piena comprensione dell’opera. A nulla serve però la bipartizione, se il suo scopo era anche quello di dare un maggior respiro alla trasposizione cinematografica dell’opera letteraria: il film mostra infatti una tale densità di particolari da risultare lento e – paradossalmente – debole sul versante narrativo, inevitabilmente compresso sul piano dell’azione dei personaggi, che sembrano non dire o fare nulla. Un esito abbastanza prevedibile alla luce dell’ambizione “rivelatoria” dell’episodio: tutta questa didascalica messa in scena di particolari, di dettagli narrativi dovrebbe essere funzionale alla chiusura del cerchio, con l’arrivo del gran finale. Il film, comparato ai precedenti, ha in effetti una struttura atipica, soprattutto dal punto di vista della comprensione. Sicuramente non aiutano le scelte stilistiche del regista David Yates, volte all’esaltazione degli aspetti enigmatici, dei tratti oscuri, dei lati più “contenutistici” della storia, che però, non accompagnati da una giusta impalcatura spazio-temporale, rischiano di rimanere fini a se stessi, mettendo a repentaglio la fruibilità stessa del film, visti anche i deboli raccordi tra le sequenze.

harry potter e i doni della morte oarte I" width="248" height="354" class="alignright size-full wp-image-22698" /Un merito va però riconosciuto alla continua ricerca di evoluzione: dei personaggi, del pubblico, del genere. Il regista prosegue col depurare la narrazione di quell’eccessivo carico adolescenziale che caratterizzava la saga ai suoi esordi, accentuandone ancor di più gli aspetti gotici. Il risultato è che il classico tòpos del romanzo di formazione viene restituito allo spettatore attraverso una continua metamorfosi di genere: da fiabesco a sempre più spettrale. Harry, Ron e Hermione (ormai quasi co-protagonista del film) si trovano nel bel mezzo di una caccia al tesoro: hanno il compito di ritrovare gli “Horcrux”, oggetti magici che custodiscono un frammento di anima del malvagio Voldemort, per poter così sconfiggerlo definitivamente. Ora sono maghi esperti e devono cavarsela da soli. Silente è morto (ma la sua assenza è incombente presenza per tutto il film) e il mondo della magia è infestato da perfidi seguaci del Signore Oscuro, in lotta contro la scarna resistenza fedele ad Harry. Ai tre amici resta solo la speranza, quando tutto sembra essere perduto, di ritrovare tutti gli Horcrux prima che Voldemort, aiutato dai Mangiamorte, riesca a catturare lo stesso Harry. La realtà di questo episodio, è che non c’è nulla che aiuti lo spettatore. È ostico, contorto, c’è tutto ma anche il contrario di tutto: chi è davvero Silente? Le certezze di Harry sembrano crollare.

Dal punto di vista stilistico l’unico elemento spettacolare è il racconto dei “doni della morte”, un piccolo gioiello realizzato attraverso una visione animata della storia, quasi una graphic novel in movimento. Così, questo crogiolo ad alto tasso di particolari e basso contenuto di azione si mostra per quel che è: solo un film di raccordo, in cui il regista fornisce tutti gli elementi di apertura alla scena della battaglia finale, che decreterà la fine della storia. Che, conoscendo la scrittrice, sarà tutt’altro che scontata.

VALENTINA PETTINATO



Titolo originale: Harry Potter and the Deathly Hallows: Part I
Produzione: USA, Gran Bretagna 2010
Regia: David Yates
Cast: Daniel Radcliffe, Emma Watson, Rupert Grint, Helena Bonham Carter, Bonnie Wright, Alan Rickman, Ralph Fiennes, Imelda Staunton, Miranda Richardson
Durata: 146′
Genere: fantastico
Distribuzione: Warner Bros Italia
Data di uscita: 19 novembre 2010

Vai alla SCHEDA FILM

Harry Potter e i Doni della Morte: Parte I, trailer italiano:

Commenti

commenti

Tags:,

Favicon scritto da Redazione il 19.11.2010 alle 01:37