in questo momento su RadioCinema:

  • Traccia

  • Autore

  • Film

App iPhone | Podcast | Radiofrequenze

La fotografia del paese dalla curva sud della Juve

Daniele Segre torna a raccontare gli ultrà juventivi nel doc Ragazzi di stadio, quarant'anni dopo, presentato in Festa Mobile al Torino Film Festival e in sala dal 2019. La nostra intervista in esclusiva al regista.

Intervista a Daniele Segre a cura di Giovanna Barreca

ragazzi01
Oggi non esiste quasi più l’aggregazione politica o quella lavorativa del ritrovarsi insieme davanti ai cancelli di una fabbrica per un picchetto. E, forse, l’unico luogo dove si incontrano, si confrontano e si divertono insieme generazioni diverse, di diversa estrazione è lo stadio di calcio. I compagni di tifoseria sono gli amici che, nel caso dei Drughi – curva sud della Juventus – stanno insieme anche due volte a settimana, oltre alle ore della partita allo stadio; in quel gruppo nascono amicizie, spesso fraterne accumunate dalla fede calcistica; amici con i quali piangere e gioire, dei quali “riconosci l’odore” e nei quali trovare anche un leader da seguire, considerato da molti il capoguerra, con tutto ciò che un ruolo del genere – facile da immaginare – significhi e rappresenti rispetto al tema della violenza.
Daniele Segre in Ragazzi di stadio, quarant’anni dopo lascia che, davanti alla macchina da presa, siano i Drughi a raccontarsi direttamente usando sempre il suo filtro da documentarista attento e curioso che lascia anche spiragli all’incontro tra immagini e voci del presente e del passato.
“Una storia attuale che va oltre il mondo del calcio” è il sottotitolo del documentario che spiega anche il perchè tornare a parlare di quella famiglia calcistica dopo Il potere di essere bianconero e il primo Ragazzi di stadio. Il calcio come lente per ragionare, riflettere e guardare alle differenze e alle contraddizioni della nostra contemporaneità.

Il documentario, presentato in Festa Mobile al Torino film festival e in sala dal 2019 è una produzione I Cammelli S.a.s. con Rai Cinema in associazione con 13 Productions, realizzato con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte Piemonte Doc Film Fund e Région SUD Provence Alpes Côte d’Azur. Distribuzione, I Cammelli S.a.s.

giovanna barreca

Commenti

commenti

Tags:, ,

Favicon scritto da Giovanna Barreca il 29.11.2018 alle 07:48