in questo momento su RadioCinema:

  • Traccia

  • Autore

  • Film

App iPhone | Podcast | Radiofrequenze

Moviemov

08/06/11 - A Bangkok il meglio della nuova cinematografa italiana con Cupellini, Mieli, Ozpetek. Retrospettiva dedicata a Mario Monicelli.

Una retrospettiva su Mario Monicelli (realizzata con il supporto di Cinecittà Luce) che ripropone i suoi capolavori – da Guardia e ladri (1951) a La grande guerra (1959) – e un corto di montaggio realizzato da Maria Sole Tognazzi che lo intervistò mentre preparava il documentario sul padre Ugo. Si aprirà così la prima edizione di Moviemov Italian Film Festival, manifestazione dedicata al cinema nostrano nata da un’idea di Goffredo Bettini che la dirige in quel di Bangkok. La kermesse non punta solo a portare il cinema italiano in terreni fertili e inesplorati ma si cerca di valorizzare tutto il “Made in Italy” attraverso tutti i suoi punti di eccellenza: cibo e moda che sono in grado di influenzare le culture di altri paesi. Sarà presente l’Enoteca italiana e Gattinoni con la mostra “Fernanda Gattinoni. Moda e stelle ai tempi della Hollywood sul Tevere”: il racconto di cinque dive internazionali e il loro rapporto con la maison, dal neorealismo con Anna Magnani , alla commedia italiana con Parenti Serpenti di Monicelli, passando per la bellissima Audrey Hepburn e gli abiti realizzati per il ruolo di Natasha in Guerra e Pace (1956). “Moviemov è piccolo progetto – ha spiegato durante la presentazione Goffredo Bettini – nato tra amici che hanno lavorato a Roma e in Italia e che da anni seguono attentamente la fioritura del cinema italiano e con me vogliono cercare di farlo entrare in mercati decisivi del mondo dove, a causa dell’attuale assetto produttivo e distributivo, non è fruibile”. L’Asia è un mercato straordinario con una forte cinematografia all’avanguardia anche nei piccoli paesi e un pubblico potenziale enorme. Così partendo da due realtà che Bettini e i suoi collaboratori conoscono bene, Bangkok e Manila, è stato creato un festival che permetta anche ai produttori e distributori locali di conoscere i nostri film. Dall’8 al 12 giugno nello spazio dell’Emporium Shopping Complex della capitale tailandese e all’università della città, si terranno le proiezioni dei film in concorso:

MANUALE D’AMORE 3 di Giovanni Veronesi
UNA VITA TRANQUILLA di Claudio Cupellini
MINE VAGANTI di Ferzan Ozpetek
DIECI INVERNI di Valerio Mieli
LA DOPPIA ORA di Giuseppe Capotondi
LA SCUOLA È FINITA di Valerio Jalongo
IO SONO L’AMORE di Luca Guadagnino

Da segnalare poi la proiezione speciale di VALZER di Salvatore Maira presentato alle Giornate degli Autori al Festival di Venezia. Per Manila, dove il festival partirà in ottobre, il programma è ancora in via di definizione anche se si ipotizza una retrospettiva su Dario Argento e una su Bernardo Bertolucci. Oltre alla già citata rassegna su Mario Monicelli, che sarà accompagnata dal racconto di Chiara Rapaccini, ultima compagna del regista, su un viaggio a Shangai dove Monicelli presentò I soliti ignoti e rimase incredulo di fronte al pubblico divertito, il Moviemov propone anche un focus sul regista tailandese Pen-ek Ratanaruang, autore di punta della nuova cinematografia del Paese che il 16 giugno verrà premiato col Ciak d’oro dalla direttrice della rivista “Ciak”, Piera Detassis. Per avvicinare maggiormente il pubblico e non creare un evento elitario, ha precisato Bettini in conclusione, “tutte le proiezioni sono ad ingresso gratuito e vengono presentati in lingua originale con sottotitoli in inglese e tailandese”. Per la realizzazione dell’evento è importante il supporto di: Ambasciata Italiana in Thailandia, Asiatica Film Mediale, Playtown Roma, Ministero della Cultura-Direzione Generale del Cinema, Camera di Commercio di Roma, e Provincia di Roma.

GIOVANNA BARRECA

Commenti

commenti