in questo momento su RadioCinema:

  • Traccia

  • Autore

  • Film

App iPhone | Podcast | Radiofrequenze

I Mostri oggi

Scheda film informazioni

Gli italiani dalla commedia all`autoesaltazione di un compiaciuto moralismo da bar

i-mostri-oggi29/03/09 – Saccheggio e atti vandalici, moralismo premeditato – con l`aggravante dell`arroganza e della faciloneria – e noia preterintenzionale. Questi sono solo alcuni dei numerosi capi d`imputazione di cui I Mostri oggi potrebbe essere chiamato a rispondere, considerando la totale noncuranza con cui si fregia di far rivivere la tradizione della commedia all`italiana e i fasti del quasi omonimo capolavoro di Dino Risi del `63. Di quel film e del suo sguardo atroce e disincantato sul Bel Paese, il pastrocchio di Enrico Oldoini - scritto anche dai figli di Scola e Scarpelli – non riesce che a copiare sterilmente la struttura episodica. Sono ben 16 le storielle amalgamate in questo contenitore di sketch diversi per tematica e stile (dal primo, che sembra preso pari pari da un cine-panettone, a quello grottesco sul dubbio gusto dei camorristi nell`arredamento, a quello più chic consumato sul lettino dello psichiatra), ma quasi tutti uniti da una comicità  rozza e a tratti perfino inefficace. La maggior parte degli episodi scorre anonima, senza suscitare alcun tipo di reazione emotiva. Gli altri sposano un falso cinismo intriso di buoni sentimenti e luoghi comuni, che non condivide nulla con la tradizione della commedia all`italiana.

Al pari di molti contemporanei (leggi Italians), Oldoini e gli altri autori danno vita a improbabili macchiette di pessimo gusto e di particolare idiozia, di fronte alle quali nessuno spettatore è pronto a riconoscere una parte si sè o dei propri vizi sociali. A differenza di quelli del `63, ”I Mostri oggi” sono tipi umani volutamente deprecabili, costruiti in modo da suscitare una morale da bar piuttosto che consapevolezza. Non puntano all`identificazione e alla presa di coscienza agrodolce rispetto alle deformazioni di un contesto socio-culturale condiviso, bensì a solleticare quel malcelato senso di superiorità  di cui sono intrisi tanto la sceneggiatura quanto lo sbandieratissimo concetto di italianità. I Maestri del passato usavano la comicità  per evidenziare i difetti di un sistema. Oldoini & Co. la abusano per mettere in ridicolo le aberrazioni di pochi ed esaltare in modo sibillino (e forse inconsapevole) le virtù posticce di un pubblico generalista che ha perso da tempo la sua qualità  migliore: il prezioso dono dell`autoironia.

(LAURA CROCE)

Titolo originale: I Mostri oggi
Produzione: Italia 2009
Regia: Enrico Oldoini
Cast: Diego Abatantuono, Sabrina Ferilli, Claudio Bisio, Carlo Buccirosso, Angela Finocchiaro, Giorgio Panariello, Neri Marcorè, Ottavia Piccolo, Valeria de Franciscis
Durata 102′
Genere: commedia
Distribuzione: Warner Bros Italia
Data di uscita: 27 marzo 2009

Commenti

commenti

Immagini galleria fotografica
Video trailer e filmati

Recensionescritta da Redazione
Nessuna recensione per questo film
Colonna Sonora Info e playlist
I mostri oggi
Louis Siciliano
I mostri oggi
  • 1

    Swing climax
  • 2

    Monster combo
  • 3

    Sumbaie
  • 4

    Toysland
  • 5

    Old dog swing
  • 6

    Saturday morning
  • 7

    La sonrisa
  • 8

    Omaggio al cinema italiano
  • 9

    Libidolove
  • 10

    I tram di buenos aires
  • 11

    Monsters leitmotiv
  • 12

    Namaste italians
  • 13

    Gli opposti si attraggono nel giorno
  • 14

    Mi pizzica
  • 15

    Dear Alfred I'm not psyco
  • 16

    Wolfgangspield
  • 17

    Tango campesino
  • 18

    Divertimento per fischio e orchestra
  • 19

    elegia su un tema funebre
  • 20

    Motum
  • 21

    red night
  • 22

    Gli opposti si attraggono nella notte
  • 23

    Dans les espaces sideral
  • 24

    Il tempio di mercurio
  • 25

    I suonatori di Buennos Aires
  • 26

    Monsters combo
  • 27

    Superfunk
  • 28

    Peace now!
  • 29

    la sonata dei suonati
  • 30

    Il paese dei balocchi
  • 31

    I mostri oggi
Interviste i protagonisti raccontano

Audiorecensione