in questo momento su RadioCinema:

  • Traccia

  • Autore

  • Film

App iPhone | Podcast | Radiofrequenze

A Sergio Castellitto il Pardo alla carriera

Andrà all'attore, sceneggiatore e regista italiano Sergio Castellitto il Pardo alla Carriera dell 66/esimo Festival del Film Locarno.

Sarà assegnato a Sergio Castellitto il Pardo alla carriera del 66/esimo Festival del Film Locarno. Lo annuncerà in via ufficiale il direttore artistico della kermesse Carlo Chatrian questa sera in occasione del tradizionale Ricevimento all’Ambasciata di Svizzera a Roma.
Il Festival del film Locarno, avrà luogo nella cittadina ticinese dal 7 al 17 agosto 2013.
L’attore, sceneggiatore e regista italiano sarà presente al Festival per un incontro con il pubblico e verrà omaggiato con una retrospettiva di cinque film: Chi lo sa? di Jacques Rivette (2001), L’ora di religione di Marco Bellocchio (2002), Alza la testa di Alessandro Angelini (2009), e due sue regie: La bellezza del somaro (2010) e Venuto al mondo (2012).

Nato a Roma nel 1953 Sergio Castellitto ha esordito sul grande schermo nel 1981 in Carcerato pellicola diretta da Alfonso Brescia e con protagonista Mario Merola. In seguito ha lavorato per i maggiori registi italiani: Ettore Scola (La famiglia, 1987 e Concorrenza sleale, 2001), Mario Monicelli  (Rossini! Rossini!, 1991), Marco Ferreri (La carne, 1991), Francesca Archibugi (Il grande cocomero, 1993 e Con gli occhi chiusi, 1994), Giuseppe Tornatore (L’uomo delle stelle, 1995), Marco Bellocchio (L’ora di religione, 2002, e Il regista di matrimoni, 2006) e Gianni Amelio (La stella che non c’è, 2006). Molto apprezzato all’estero, soprattutto in Francia, Castellitto ha interpretato tra gli altri Le grand bleu di Luc Besson (1988),  Chi lo sa? (2001) e Questione di punti di vista (2009) di Jacques Rivette, il blockbuster hollywoodiano Le cronache di Narnia: il principe Caspian di Andrew Adamson (2008), e la commedia tedesca Ricette d’amore di Sandra Nettelbeck (2001). L’esordio alla regia è avvenuto nel 1999 con Libero burro cui sono seguiti: Non ti muovere (2004), La bellezza del somaro (2010) e Venuto al mondo (2012).

Castellitto non è l’unico a ricevere quest’anno il Pardo alla carriera, che andrà anche al grande regista georgiano Otar Iosseliani, mentre a Werner Herzog andrà il Pardo d’onore.

La 66/esima edizione del Festival del film Locarno si svolgerà nella cittadina ticinese dal 7 al 17 agosto 2013.

 

Commenti

commenti