#Short -Il verde/vita per Al-Moujabber

Tra i corti in concorso anche il libanese Nour Al-Moujabber con il cortometraggio What’s your name, sul dramma di una figlio che vuole aiutare la madre, affetta da Alzeimer, a non dimenticare.

#Short – Leconte e il suo cinema

Ospite d’onore del festival, Patrice Leconte ci rivela che tornerà sul set da ottobre con Daniel Auteuil, adattando un’opera di George Simenon.

Ca’ Foscari: Nalazek traspone Faulkner

Piotr Nalazek narra la forza di attrazione e di repulsione di un fratello e di una sorella che si cercano ma che non possono stare insieme. La nostra intervista, in esclusiva, al regista e sceneggiatore polacco.

Poesia in doc vince al Ca’ Foscari

La silla de la vida di Carlos Valle è il corto vincitore del Concorso Internazionale della sesta edizione del Ca’ Foscari Short Film Festival, premio Levi per la miglior colonna sonora a Gleichgewicht dell’austriaco Bernhard Wenger. La nostra intervista al giurato Giannalberto Bendazzi che ci rivela il perchè di tali scelte.

CA’ Foscari 2015: l’India di Iannetta

Il festival veneziano inizia con un focus sulla scuola indiana che ha formato grandi cineasti e ha visto diplomarsi l’italiano Andrea Iannetta con “Allah is great”. Omaggio a Pasolini e i primi cortometraggi del concorso con potente lavoro israeliano di Nadav Mishai.

Ca’ Foscari in London library

In concorso Evergreen di Ilaria Bendazzi, girato in una biblioteca inglese, dove una ragazza ricercherà qualcosa di speciale. Per la vita.

Isacco nel parco giochi

Al Cortinametraggio vince il Isacco di Federico Tacchella dove un bambino, in un parco, darà vita, in maniera poetica, al brano della Genesi con protagonista il sacrificio chiesto da Dio ad Abramo.

Fumetto-cinema-letteratura con Igort allo Short

Al Ca’ Foscari Short Film Festival un programma speciale dedicato a Igort, fumettista e ideatore della locandina del festival. Un evento che si trasforma in una chiacchierata sullo sguardo nel cinema, sul concetto del tempo nel fumetto, sul respiro della letteratura …

Anymation in Ca’ Foscari Short

Il festival d’animazione Anymation, inglobato come programma speciale all’interno dello Short, ha regalato al numeroso pubblico presente tre intense giornate dedicate alla tradizione, alla stop motion e al digitale. A cura di Davide Giurlando.

Primavera in Short

Ca’ Foscari Short film festival – Venezia dal 19 al 22 marzo. La presentazione della quarta edizione con i corti internazionali in concorso, prime nazionali e continua formazione tra incursioni nel cinema del passato e del futuro.

Il 3 D delle origini al Ca’ Foscari Short

Il professor Montanaro presenta i primi film che già dai primi del ‘900 cercarono di regalare agli spettatori l’idea della tridimensionalità propria del senso della vista. Tra Ducharmp, Lumières, Meliès.

Affinità di anime al Ca’ Foscari Short

Usando il rito del matrimonio che conserva le stesse aspettative, il Collettivo Flowing con Senza Velo, presenta un’analisi metacinematografica sul guardare e il guardarsi.

Una finestra sul Marocco al Ca’ Foscari Short

Board Foesker al Ca’ Foscari Short Film Festival presenta En Homme i Marrakech perchè, chiamato dalla sua scuola a indagare la realtà di un paese straniero, l’autore ha scelto il Marocco e la condizione degli omosessuali.

Ca’ Foscari: vince Mitten und Rand

Storie di donne girate da giovani autrici: sono le vincitrici della terza edizione del Ca’ Foscari Short Film Festival. Il Concorso Internazionale è vinto da Mitten und Rand di Laura Lackmann Popescu e Premio Speciale della Giuria a Emmanuelle Nicot per Rae.

Ca’ Foscari: ottima vivacità narrativa nel concorso

Nella giornata internazionale dell’acqua, il Ca’ Foscari Short Film Festival presenta un programma speciale di corti sul tema, un workshop sul videoclip e il concorso internazionale che continua a stupire con forti storie al femminile.

Ca’ Foscari al via

Il festival di cortometraggi Ca’ Foscari entra nel vivo con le prime proiezioni del concorso internazionale dove spicca l’opera della scuola francese di Le Fresnoy. In serata una rarità: il primo lavoro di Sergej Ėjzenštejn.

Belli e indipendenti

Al Ca’ Foscari i “cortissimi” della Viral competition e l’utopia di Echo Park, figlia dell’idea vertoviana di cinema adattata ai giorni nostri.