La fotografia del paese dalla curva sud della Juve

Daniele Segre torna a raccontare gli ultrà juventivi nel doc Ragazzi di stadio, quarant’anni dopo, presentato in Festa Mobile al Torino Film Festival e in sala dal 2019. La nostra intervista in esclusiva al regista.

Bulli e pupe: lo spazio dell’immaginazione

Steve della Casa e Chiara Ronchini presentano al Torino film festival il doc di montaggio Bulli e pupe, riuscendo – attraverso l’uso del materiali video e audio dell’epoca -a raccontare lo spirito degli anni ’50, il bisogno del legittimo divertimento, anche attraverso il cinema.

Sgarbi debutta nella fiction con un viaggio nella Memoria

I nomi del signor Sulcic di Elisabetta Sgarbi viene presentato in anteprima mondiale in Festa Mobile al Torino film festival e i tanti volti-personaggi che ruotano attorno ai due fratelli protagonisti, si muovono in terre di confine tra il Delta del Po e la Slovenia. Musiche sperimentali di Franco Battiato

RomaFF13 – Remi tra coraggio e speranza

Il regista Antoine Blossier presenta la sua trasposizione moderna di Remi in Alice nella città. Il film arriverà nelle sale da Natale per 01 distribuzione. La nostra intervista a regista e attore protagonista Maleaume Paquin.

RomaFF13 – L’urlo della verità del ghetto

Chi racconterà la nostra storia di Roberta Grossman è un doc sulla straordinaria resistenza degli ebrei polacchi che raccontarono giorno per giorno la vita nel ghetto perchè sopravvivesse la verità della loro esistenza. Eroi contro la barbaria. In sala con Wanted dal 27/1.

RomaFF13 – La guerriera fragile di Cassigoli/Kauffman

Il doc Butterfly di Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman è incentrato sull’universo di Irma, prima pugile italiana a qualificarsi per le Olimpiadi. La giovane fuori dal ring dovrà combattere le sue paure più grandi. In Alice nella città e in sala in primavera. La nostra intervista ai registi.

Lola + Jeremy: amore e amicizia tra video-diari e supereroi

Dopo la presentazione al Festival di Roma, arriva nelle sale la commedia francese Lola+Jeremy di July Hygreck che amerete per la divertente alchimia che i personaggi in scena sanno trasmettere. Cameo di Michel Michel Gondry. La nostra intervista alla regista e all’attore protagonista.

Il combattente Rubini in un film di confini

Le nostre interviste, in esclusiva, al regista Pippo Mezzapesa e agli attori Sergio Rubini e Sonya Mellah, protagonisti de Il bene mio, in Giornate degli autori e in sala dal 4 ottobre.

L’arte come libertà e verità

Il complesso e affascinante Opera senza autore di Florian Henckel Von Donnersmarck mostra il percorso di un’artista e di una Germania in cerca della propria identità. In concorso e in sala dal 4 ottobre. La nostra intervista al regista.

Camorra: contrasti e cortocircuiti del mondo criminale

In Sconfini Francesco Patierno presenta Camorra. L’autore riesce a far emergere come il mondo della legalità e della non legalità non sconfinino da un punto di vista culturale. La nostra intervista in esclusiva al regista.

Minervini: l’America nera della paura

In Concorso, Cosa fare quando il mondo è in fiamme? di Roberto Minervini e in sala da ottobre con la Cineteca di Bologna.. La nostra intervista al regista italiano che lavora e vive in Texas.

Isis, tomorrow: il tentativo di concedere umanità ai colpevoli

A Venezia, fuori Concorso, il documentario di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi che, senza ipocrisie, tornano in Iraq a fine conflitto per raccontare gli orfani e le vedove dei soldati dell’Isis, ridando complessità a un fenomeno parzialmente banalizzato. La nostra intervista agli autori.

Bookciak che rubano l’anima dei libri

Evento di pre-apertura delle Giornate degli autori alla Mostra del cinema di Venezia. Le nostre interviste alla presidente Lidia Ravera, al giurato Gianluca Arcopinto e a Maurizio Nichetti, direttore artistico del CSC di Milano.

Ca Foscari: la solitudine e la caparbietà di una madre

Hakan Sağıroğlu con Eric porta al festival il dramma esistenziale di una donna costretta a vivere in un paese dove non vuole integrarsi e che si batterà con ogni arma per proteggere il suo rapporto con il figlio. La nostra intervista, in esclusiva, al regista.

Ca’ Foscari: Nalazek traspone Faulkner

Piotr Nalazek narra la forza di attrazione e di repulsione di un fratello e di una sorella che si cercano ma che non possono stare insieme. La nostra intervista, in esclusiva, al regista e sceneggiatore polacco.

Al Ca’ Foscari-The blacksmith, il doc d’autore ucraino

Ivan Andrianov e Nina Gudme, registi di The Blacksmith, incentrano la narrazione sulla figura di Sergii, in perfetta armonia con la natura e ad esso contrappongono le immagini delle peggiori conseguenze del conflitto bellico che insanguina il paese. La nostra intervista, in esclusiva, ai registi.

Ca’ Foscari: stop motion, puzzle di emozioni. Premio Volumina

Astrale di Bérénice Motais de Narbonne, dove la protagonsita Madga raggiunge una dimensione astrale per indagare la sua interiorità e pacificarsi con essa, si aggiudica la Menzione Speciale Volumina come miglior contributo al cinema come arte. La nostra intervista, in esclusiva, alla regista.

Ca’ Foscari: la riuscita commedia satirica di Lozano

Il regista spagnolo Joan Vives Lozano con El Escarabajo al Final de la Calle porta in scena una commedia che sa indagare con un ottimo tocco satirico e ironico il tema della morte, in terra valenciana. La nostra intervista al regista e all’attrice Alexandra Lacaita.