in questo momento su RadioCinema:

  • Traccia

  • Autore

  • Film

App iPhone | Podcast | Radiofrequenze

Bif&st 2012

Al via la terza edizione del Bari International Film Festival, la rassegna cinematografica diretta da Felice Laudadio e presieduta da Ettore Scola, che si terrà nel capoluogo pugliese dal 24 al 31 marzo. E sarà proprio Scola ad inaugurare ufficialmente l’evento venerdì 23 alle ore 19, con la presentazione di una mostra che ospita 100 suoi disegni, mentre tra le varie iniziative speciali è previsto un omaggio al poeta Tonino Guerra, recentemente scomparso, con la consegna da parte del ministro per i Beni e le Attività Culturali Lorenzo Ornaghi del premio a lui intitolato e riservato alla migliore sceneggiatura italiana, e la proiezione di alcuni dei film da lui scritti, tra i quali Amarcord (1973) di Fellini, Deserto rosso (1964) di Antonioni e La polvere del tempo (2008) di Angelopoulos.

La programmazione ufficiale si articolerà nelle due sezioni Concorso e Fuori Concorso: la prima prevede tra gli altri, gli esordi alla regia delle attrici Julie Delpy e Mélanie Laurent, rispettivamente con Le Skylab e Les Adoptés, e alcuni titoli italiani di spicco delle scorse stagioni, da This Must Be The Place di Paolo Sorrentino a Habemus Papam di Nanni Moretti. Tra le pellicole non in competizione segnaliamo, invece, Il primo uomo, attesissimo ritorno di Gianni Amelio, il kolossal di James Cameron Titanic, per la prima volta in 3D, e Diaz di Daniele Vicari che sarà proiettato alla presenza del regista, del produttore Domenico Procacci e degli attori Alessandro Roja e Rolando Ravello. La kermesse prevede inoltre un’ampia offerta di iniziative collaterali quali convegni, seminari, lezioni di cinema con nomi del calibro di Max von Sydow, Abbas Kiarostami, John Madden e Liliana Cavani, e un tributo a un altro grande autore italiano, il documentarista Vittorio De Seta, del quale verranno proiettati Banditi a Orgosolo (1961) e Un uomo a metà (1966).
Per ulteriori informazioni e dettagli, vi rimandiamo al sito ufficiale del festival: http://www.bifest.it/

Commenti

commenti