in questo momento su RadioCinema:

  • Traccia

  • Autore

  • Film

App iPhone | Podcast | Radiofrequenze

Viva l’Italia, ma non troppo

Box office 25-28 ottobre: il nuovo film di Massimiliano Bruno è 1°, ma con una bassa media per copia. Meglio, in proporzione, Le belve, 2°. Eccellente il risultato di Amour, 14°, ma in assoluto miglior media-sala.

Primo film italiano ad aver conquistato la vetta del box office in questo inizio di stagione, Viva l’Italia di Massimiliano Bruno ottiene comunque un risultato tutt’altro che esaltante. Lo dice chiaramente la media per copia (2.805 €), di poco superiore a quella di Ted (2.783 €) ormai giunto alla quarta settimana di programmazione. E’ la conferma che il cinema italiano ha rapidamente perduto il consenso del pubblico – causa diversi sequel frettolosi di commedie di successo e diversi film commercialmente “sbagliati” anche dal punto di vista autoriale – e ora la riconquista sarà lunga e faticosa, così come era stato prima dei grandi exploit in rapida sequenza di Benvenuti al Sud, Che bella giornata, Qualunquemente e Immaturi. Quale sorte attenda Viva l’Italia – maggior lancio stagionale della 01, più di 500 copie – lo si potrà dir meglio il prossimo weekend ma – se non scatta il passaparola – difficile che il film arrivi ai risultati del precedente lavoro di Bruno, Nessuno mi può giudicare (quasi otto milioni di euro).
Meglio, in proporzione, è andato Le belve di Oliver Stone, 2° con una buona media per copia (3.120 €) e se ormai non fa più notizia Ted, 3° e vicino ai dieci milioni di incasso complessivo, tiene abbastanza bene Gladiatori di Roma 3D che incassa praticamente le stesse cifre dello scorso weekend (789mila contro 818mila) e vince la sfida interna tra cartoon (L’era glaciale scende al 6° posto, mentre è solamente ottava la riedizione 3D di Alla ricerca di Nemo). Maluccio, purtroppo, il grande ritorno di Bernardo Bertolucci con Io e te, appena 7°, ma vi è da dire che ha avuto una distribuzione esagerata da parte di Medusa (300 copie attualmente sono troppe per un film marcatamente autoriale). Mentre è parsa molto più oculata la scelta di Teodora che ha distribuito il film di Michael Haneke, Amour, in appena 37 copie ottenendo così in assoluto la miglior media per copia (4.891 euro) e guadagnandosi di conseguenza i titoli dei giornali. Dal prossimo weekend (31 ottobre) le copie del film raddoppieranno e a questo punto non è peregrino immaginare un ingresso in top ten, visto che gran parte dei titoli verranno spazzati via da Skyfall.

1) Viva l’Italia € 1.463.987
2) Le belve € 1.029.610
3) Ted € 809.969
4) Gladiatori di Roma € 789.443
5) The Possession € 633.612
6) L’era glaciale 4 – Continenti alla deriva € 611.954
7) Io e te € 606.586
8) Alla ricerca di Nemo 3D € 450.835
9) The Wedding Party € 427.592
10) Il Matrimonio che vorrei € 426.401

Commenti

commenti