A Torino vince l’Islanda

A Either Way va il riconoscimento principale del festival. Premio speciale della Giuria a 17 ragazze e Ok, Enough, Goodbye. L’orogenesi vince Italiana.doc.

Bloodline

03/12/11 – L’esordio di Edo Tagliavini è il primo film di genere di Distribuzione Indipendente: un horror anomalo in cui confluiscono generi e registri molto diversi.

Placido a Cannes con Le Guetteur?

Ospite di Figli e amanti al TFF, l’attore-regista è al lavoro sulla post-produzione del film con Auteuil, Kassovitz, Argentero e la figlia Violante.

Twixt

03/12/11 – Dopo Toronto, arriva a Torino l’atteso film di Coppola, una ricerca tutta visiva sui codici del fantastico e dell’orrorifico.

Le tre distanze

03/12/11 – In Italiana.doc, Alessandro Pugno porta il connubio perfetto tra l’arte di Mario Surbone, i paesaggi piemontesi e le riflessioni di Shitao.

Heart’s Boomerang

03/12/11 – Bianco e nero malinconico e straniante per il film del regista russo Nikolay Khomeriki. Selezionato per il concorso del Festival di Torino.

Ghosted

03/12/11 – Il confuso e approssimativo prison movie di Craig Viveiros è forse il meno riuscito degli esordi proposti nel concorso di Torino 29.

A Little Closer

03/12/11 – In concorso a Torino 29, l’esordio al lungometraggio di Matthew Petock. Un film minimal su una famiglia dai sentimenti smarriti.