in questo momento su RadioCinema:

  • Traccia

  • Autore

  • Film

App iPhone | Podcast | Radiofrequenze

Eagle, cinema per i più giovani

Dalla nostra inviata DARIA POMPONIO

Ascolta l’intervista di RADIOCINEMA al Consulente per lo Sviluppo Commerciale di Eagle:

  • Roberto Gibelli
  • La Eagle Pictures non si smentisce e per il listino 2012, presentato alle Giornate Professionali di Cinema di Sorrento 2011 punta su fantasy, thriller, avventura e commedia per attirare un pubblico giovane, assetato di puro entertainment. Il film di Natale, in uscita venerdì 23 dicembre, è Il principe del deserto di Jean-Jacques Annaud, racconto epico pieno di avventura e colpi di scena, ambientato nell’Arabia del XX secolo, quando la scoperta del petrolio genera conflitti tra diversi regni tra loro confinanti. Nel cast Antonio Banderas, Freida Pinto e Mark Strong. Uscirà a gennaio, ma ha già riscosso consensi all’ultimo Festival di Cannes Where Do We Go Now? della regista e interprete di Caramel Nadine Labaki, una storia al femminile che va a fondo a questioni delicate come lo scontro tra culture e religioni diverse. Ha commosso e divertito il pubblico del Torino Film Fest 2011 e arriverà nelle sale a partire dal prossimo febbraio 50 e 50, nuova fatica di Jonathan Levine (Fa la cosa sbagliata) con Joseph Gordon-Levitt che si scopre malato di cancro, ma affronta la situazione in maniera insolita e senza autocommiserarsi. Al suo fianco ci sono Seth Rogen, Anna Kendrick e Bryce Dallas Howard. Il fantasy e il thriller sono come al solito (la società ha distribuito quest’anno The Twilight Saga: Breaking Dawn Parte 1 e The Tomorrow Series) il fiore all’occhiello del listino Eagle per i primi mesi del 2012, vedremo infatti The Raven di James McTeigue (V per vendetta), thriller gotico dove troviamo John Cusack nei panni dello scrittore Edgar Allan Poe che viene coinvolto dalla polizia di Baltimora nella risoluzione di una serie di omicidi dalle dinamiche identiche a quelli presenti nei suoi racconti.

    Seguiranno poi Il cavaliere del santo graal, pellicola spagnola diretta da Antonio Hernàndez in uscita a luglio, l’adrenalinico Freerunner di Lawrence Silverstein e Evidence di Olatunde Osunsamnmi,  con la star della serie Tv True Blood Stephen Moyer. Thriller ad alta quota invece con 40 carati, dove Sam Worthington interpreta un uomo che minaccia di lanciarsi nel vuoto da un grattacielo di Manhattan. Nel cast anche Elizabeth Banks, Jamie Bell e Ed Harris. Mentre sul versante thriller-horror vedremo in agosto House at the End of the Street di Mark Tonderai (Terminator 3, Il mondo dei replicanti) nel cast l’attrice rivelazione della passata stagione con Frozen River, Jennifer Lawrence. Ancora poliziesco con The Double dove Richard Gere interpreta un agente della CIA pensionato, richiamato in servizio per risolvere il caso che lo ha ossessionato nel corso della sua intera carriera. Accanto alla star troveremo Topher Grace e Martin Sheen. Un’altra vecchia gloria di Hollywood come Mel Gibson si ritroverà invece invischiata in loschi traffici oltre il confine con il Messico in How I Spent My Summer Vacation di Adrian Grunberg. Un pizzico di commedia francese con Benvenuti a Bordo dove l’ex amante, appena scaricata, di un direttore di crociera, gli darà del filo da torcere assumendo come capo animatore un fannullone combinaguai interpretato da Franck Dubosc (Asterix alle Olimpiadi). Ha sbancato al botteghino inglese e sarà nelle sale a gennaio Finalmente maggiorenni di Ben Palmer, commedia adolescenziale che promette di scatenare risate e divertimento raccontandoci le disastrose vacanze a Creta di un gruppo di neo-maggiorenni. Rock, rimpianti e voglia di ricominciare con la commedia italiana I più grandi di tutti di Carlo Virzì (L’estate del mio primo bacio), reduce dagli applausi incassati al Torino Film Fest. Nel cast: Claudia Pandolfi, Alessandro Roja, Marco Cocci e Corrado Fortuna. Si punta ancora al pubblico degli adolescenti con Streetdance 2 di Max Giwa e Dania Pasquini, dove le incredibili acrobazie dei ballerini Falk Hentschel, Tom Conti e Sofia Boutella promettono di lasciare senza fiato.

    ARTICOLI CORRELATI:
    Where Do We Go Now?
    I più grandi di tutti

    Commenti

    commenti